Uh, che estate strana è stata questa!

Il protocollo SIOOT (Società Scientifica di Ossigeno Ozono Terapia) si sta dimostrando come unico ed efficace risposta al Covid-19 o post Covid-19 non solo perchè non ha controindicazioni, ma per diverse ragioni quali:

  • riattiva il sistema immunitario cellulare e umorale;
  • riduce i processi d’infiammazione/apoptosi;
  • favorisce le vie molecolari dello stress antiossidativo;
  • corregge l’ipossia prevenendo problemi vascolari

OZONOTERAPIA E COVID-19
La terapia chiamata GAE Grande Autoemoinfusione viene eseguita ambulatoriamente, per via endovenosa. Si effettua nei pazienti tramite un prelievo di circa 150-180 ml di sangue venoso che successivamente viene ozzonizzato e reinfuso nel paziente. L’arricchimento con una miscela gassosa di Ossigeno-ozono avviene all’interno dell’apposita sacca di prelievo (a circuito chiuso).

Il trattamento ha una durata di circa 30 minuti e non ha alcun effetto collaterale.

Ricordiamo gli effetti dell’ Ossigeno-ozono terapia:

  • Antibatterico
  • Antivirale
  • Antinfiammatorio
  • Antidolorifico
  • Azione rivitalizzante
  • Azione battericida, fungicida e virustatica
  • Accelera la glicolisi
  • Aumenta la deformabilità dei globuli rossi
  • Riduce la viscosità del sangue
  • Riduce i radicali liberi
  • Riduce la Ves
  • Riduce la Pcr
  • Potenzia il sistema antiossidante mitocondriale
  • Riduce gli immunocomplessi circolanti nelle patologie autoimmunitarie
  • Attraverso la terapia, il paziente riscontrerà alcuni miglioramenti, ad esempio maggiore ossigenazione dei tessuti e riduzione della viscosità ematica; di conseguenza, è riscontrato un aumento dell’ossigenazione periferica e cerebrale.

I trattamenti con Ozono possono essere adottati anche in via preventiva e senza interrompere eventuali terapie già in atto; è dimostrato che i pazienti sottoposti ad ozonoterapia risultino più resistenti nei confronti delle infezioni. E’ però variabile il tempo di risposta per ogni singolo soggetto, le sedute necessarie sono da valutare insieme allo specialista.

NeosMed annovera tra i suoi specialisti due medici formati e abilitati (dott. Gabriele Mevio, dott.ssa Luisa Scaglia, dott.ssa Barbara Baroni, dott. Ruben Oddenino ) secondo i protocolli SIOOT per eseguire i trattamenti e le terapie con Ossigeno-ozono.

TEST SIEROLOGICO RAPIDO
Il nostro personale specializzato raccoglierà un piccolo campione di sangue dal dito del paziente. Una volta inserito nel tester, basterà poco tempo, da 10 a 15 minuti, per avere un risultato: si scoprirà se il paziente è, o è stato, infetto da Covid-19.

TEST EMATICO COMPLETO
Si tratta di un vero e proprio prelievo di sangue, per quantificare il numero di anticorpi prensenti nell’organismo del paziente. Questo dato ci permetterà di capire se il paziente è (o è stato) infettato da Covid-19.

TAMPONE RINO FARINGEO
Qualora il paziente dovesse risultare positivo sia al test rapido che al test ematico quantitativo, il Decreto Legge attualmente in vigore obbliga lo stesso paziente a fare anche il tampone per la ricerca dell’RNA virale, al fine di escludere la presenza del virus e la relativa contagiosità.

Puoi contattarci per prenotazioni e informazioni, siamo sempre a tua disposizione!

Ci puoi raggiungere chiamandoci allo 02 39628143, oppure contattandoci via WhatsApp al numero 327 369 50 53, scrivendoci una mail a neosmed@me.com o, ancora, compilando il form qui sotto.

Saremo a completa disposizione per informazioni, richieste e prenotazioni.

Quando è meglio consumarli?
A colazione è l’ideale per chi voglia iniziare la giornata con una sferzata di energia e di freschezza, possibilmente accompagnata da cibi proteici oppure a basso indice glicemico, come una bruschetta di pane integrale con olio e pomodoro e qualche mandorla.

L’anguria si presta bene anche come piccolo spuntino serale, poiché, favorendo il rilascio di serotonina, concilia il riposo notturno.

Richiedi un appuntamento

Restiamo a tua disposizione per qualunque domanda o richiesta.

CONTATTACI