Home » Portfolio » Andrologia e Urologia

Andrologia e Urologia

L’andrologia è il settore medico-chirurgico che studia l’apparato genitale maschile.

È un ramo distinto dell’urologia, ossia la disciplina medico-chirurgica che si occupa della salute dell’apparato urinario di uomo e donna, e dell’apparato genitale maschile.

Oggi mantenersi in salute richiede del tempo e sembra che non ce ne sia mai a sufficienza.

Proprio per questo allo studio medico Neos Med prenotare una visita urologica a Milano è diventato facile e veloce. Da noi puoi trovare disponibilità per le visite lo stesso giorno o il giorno successivo.

Richieste e prenotazioni
Prenota ora!

Chi è l’andrologo e di cosa si occupa?

È il medico chirurgo specializzato nell’accertamento e nel trattamento delle malattie dell’apparato genitale maschile; paragonabile al ginecologo per le donne.

La visita

La visita andrologica è un controllo indolore. Durante la visita l’andrologo: controlla i genitali, valuta la forma del pene, il glande e scroto; valuta eventuali infiammazioni o cambiamenti anatomici; impiega manovre adeguate (es: ispezione, palpazione, percussione ecc.), al fine di esaminare tutto quanto che riguarda la sintomatologia.

Richieste e prenotazioni
Prenota ora!

L’urologo di cosa si occupa?

L’urologo è il medico specializzato in urologia, e detiene tantissime conoscenze anatomiche e fisiologiche in merito a reni, vesciche, ureteri, pene, testicoli, disfunzione erettile, tumore al rene, tumore al testicolo

La visita urologica

Vistia Andrologia e Urologia NeosMed Milano Navigli

La visita urologica non è invasiva e assolutamente indolore; si costruisce sulle condizioni di salute generali del paziente e sulle condizioni specifiche di pertinenza urologica. Segue la visita vera e propria.
La visita urologica maschile contempla l’esplorazione dell’addome completo e delle cavità renali, dei genitali esterni, più l’eventuale esplorazione rettale per la palpazione della prostata, ove necessario.
Nelle donne invece, oltre all’esplorazione dell’addome e delle cavità, la visita potrebbe essere molto simile a quella ginecologica per la valutazione di eventuali prolassi e del meato uretrale esterno.

Pricipali patologie

CHIEDI INFORMAZIONI 02 396 28143

L’Equipe di Andrologia e Urologia

Dott. Oreste Risi Urologo, Andrologo NeosMed
Dott. Oreste Risi

Urologo, Andrologo

Stefano Picozzi Medico Specialista in Urologia NeosMed
Stefano Picozzi

Urologo

Articoli

  • Fisioterapia-a-domicilio-i-vantaggi-della-terapia-a-casa-Milano-Neos-Med
  • Combattere l'influenza invernale e mantenersi in salute con l'ossigeno ozonoterapia
  • Nutrizione - Nutrizionista - Milano - Poliambulatorio Neos Med
  • Osteopatia per anziani - Migliorare la mobilità - Dott. Samuele Di Benedetto - Osteopata - Milano - Poliambulatorio Neos Med
  • Fame nervosa - Nutrizione e psicologia - Poliambulatorio Neos Med - MilanoPSICOLOGIA E NUTRIZIONE LA FAME NERVOSA. COS’È E COME GESTIRLA? Per fame nervosa, (fame emotiva, emotional eating) si intende quel fenomeno per cui si sfoga nel cibo una sensazione negativa che non si riesce a gestire. Si sente il bisogno di mangiare per un motivo diverso dalla fame. Il cibo che si va a ricercare “comfort food” è generalmente ipercalorico, ricco di zuccheri (dolciumi, gelati, biscotti, cioccolato) o di grassi come formaggio, pizza. PERCHÉ MANGIAMO SENZA AVERE FAME? La fame nervosa non è dunque una fame “vera”, fisiologica, ma le cause maggiori sono da cercare a livello psicologico: si mangia per - placare le sensazioni negative - compensare qualcosa che ci manca - sostituire l'affetto Caratteristiche della fame emotiva: - Mentre la fame fisica arriva in modo graduale, la fame emotiva è improvvisa e ci sembra incontrollabile; - la fame emotiva predilige specifici cibi consolatori, invece quando siamo fisicamente affamati abbiamo voglia di mangiare qualunque tipo di cibo, incluse le verdure, la carne, il pesce, etc; - la fame emotiva porta spesso a mangiare senza pensare. Perdiamo consapevolezza di quello che stiamo mangiando e non assaporiamo quello che mangiamo. - la fame emotiva non è soddisfatta una volta che siamo pieni: continuiamo a volerne sempre più, spesso fino a sentirci male. Il nostro organismo diventa sordo ai segnali di stop. - la fame emotiva ci porta spesso al senso di colpa o di vergogna. STRATEGIE NUTRIZIONALI PER GESTIRE LA FAME NERVOSA Tutte le strategie richiedono un grande lavoro di MINDFUL EATING (consapevolezza alimentare). Inanzitutto ci si deve chiedere:  QUALI SONO PER ME GLI ALIMENTI COMFORT FOOD? - Una volta individuati, la prima cosa da fare è iniziare a comprarne meno. - Al contrario, riempire il frigo di alimenti sani, tipo verdure crude carote, finocchi da sgranocchiare oppure yogurt per soddisfare la voglia cremosa - Prima di mangiare respirare e bere acqua lentamente o tisane o tè non zuccherate Spesso i comfort food sono rappresentati dai dolci. che creano una vera e propria dipendenza. - L'innalzamento improvviso del livello di zucchero nel sangue genera, infatti, una sensazione immediata di benessere. Questa sensazione è però di breve durata e, quando il livello di zuccheri scende, l'umore soffre e si inizia a sentire prepotente il desiderio di altri zuccheri. I cibi ricchi di zuccheri infatti producono un innalzamento molto veloce della glicemia che provoca, per compensazione, un'intensa produzione di insulina, che ha come conseguenza un abbassamento rapido della glicemia. Questa effetto catena è quello che proviamo quando facciamo una colazione ricca di zuccheri e dopo circa 1 ora ri-avvertiamo la sensazione di fame. Per questo dovremo sempre preferire cibi a basso indice glicemico; - È molto importante imparare ad evitare di consumarli al mattino. Se si inizia al mattino con un dolce la voglia permane tutto il giorno. Lasciare questa gratificazione in tardo pomeriggio. La gestione della fame nervosa è dunque complessa, coinvolge mente e corpo, pertanto per imparare a gestirla sarebbe opportuno rivolgersi allo psicologo e al nutrizionista.PSICOLOGIA E NUTRIZIONE LA FAME NERVOSA. COS’È E COME GESTIRLA? Per fame nervosa, (fame emotiva, emotional eating) si intende quel fenomeno per cui si sfoga nel cibo una sensazione negativa che non si riesce a gestire. Si sente il bisogno di mangiare per un motivo diverso dalla fame. Il cibo che si va a ricercare “comfort food” è generalmente ipercalorico, ricco di zuccheri (dolciumi, gelati, biscotti, cioccolato) o di grassi come formaggio, pizza. PERCHÉ MANGIAMO SENZA AVERE FAME? La fame nervosa non è dunque una fame “vera”, fisiologica, ma le cause maggiori sono da cercare a livello psicologico: si mangia per - placare le sensazioni negative - compensare qualcosa che ci manca - sostituire l'affetto Caratteristiche della fame emotiva: - Mentre la fame fisica arriva in modo graduale, la fame emotiva è improvvisa e ci sembra incontrollabile; - la fame emotiva predilige specifici cibi consolatori, invece quando siamo fisicamente affamati abbiamo voglia di mangiare qualunque tipo di cibo, incluse le verdure, la carne, il pesce, etc; - la fame emotiva porta spesso a mangiare senza pensare. Perdiamo consapevolezza di quello che stiamo mangiando e non assaporiamo quello che mangiamo. - la fame emotiva non è soddisfatta una volta che siamo pieni: continuiamo a volerne sempre più, spesso fino a sentirci male. Il nostro organismo diventa sordo ai segnali di stop. - la fame emotiva ci porta spesso al senso di colpa o di vergogna. STRATEGIE NUTRIZIONALI PER GESTIRE LA FAME NERVOSA Tutte le strategie richiedono un grande lavoro di MINDFUL EATING (consapevolezza alimentare). Inanzitutto ci si deve chiedere:  QUALI SONO PER ME GLI ALIMENTI COMFORT FOOD? - Una volta individuati, la prima cosa da fare è iniziare a comprarne meno. - Al contrario, riempire il frigo di alimenti sani, tipo verdure crude carote, finocchi da sgranocchiare oppure yogurt per soddisfare la voglia cremosa - Prima di mangiare respirare e bere acqua lentamente o tisane o tè non zuccherate Spesso i comfort food sono rappresentati dai dolci. che creano una vera e propria dipendenza. - L'innalzamento improvviso del livello di zucchero nel sangue genera, infatti, una sensazione immediata di benessere. Questa sensazione è però di breve durata e, quando il livello di zuccheri scende, l'umore soffre e si inizia a sentire prepotente il desiderio di altri zuccheri. I cibi ricchi di zuccheri infatti producono un innalzamento molto veloce della glicemia che provoca, per compensazione, un'intensa produzione di insulina, che ha come conseguenza un abbassamento rapido della glicemia. Questa effetto catena è quello che proviamo quando facciamo una colazione ricca di zuccheri e dopo circa 1 ora ri-avvertiamo la sensazione di fame. Per questo dovremo sempre preferire cibi a basso indice glicemico; - È molto importante imparare ad evitare di consumarli al mattino. Se si inizia al mattino con un dolce la voglia permane tutto il giorno. Lasciare questa gratificazione in tardo pomeriggio. La gestione della fame nervosa è dunque complessa, coinvolge mente e corpo, pertanto per imparare a gestirla sarebbe opportuno rivolgersi allo psicologo e al nutrizionista.
  • Reflusso Gastro Esofageo - Epatologo - Poliambulatorio Neos - Milano
  • Menopausa - Ginecologia- Poliambulatorio Neos Med - Milano
  • Riabilitazione - Fisiatra - Poliambulatorio Neos Med - Milano
  • Steatosi epatica - Epatologo - Poliambulatorio Neos Med - Milano
  • Metatarsalgia Plantari - Podologo - Poliambulatorio Neos Med - Milano Navigli

Le recensioni dei nostri pazienti

Bruno Rota
Bruno Rota
2022-12-09
Gentili , professionali . Non so dove si sono formati … ma dovrebbero insegnare come ci si comporta a tante strutture blasonate prive poi di contenuti . Bravi
Asia Renna
Asia Renna
2022-11-18
Appena fatta una visita in questo ambulatorio con il dottor Rocco Cannata. Visita completa e soddisfacente. Professionalità a partire anche dalla reception.
peppe sciotto
peppe sciotto
2022-10-17
Perfetti
Tiziano Bellomo
Tiziano Bellomo
2022-10-07
Ottimo Poliambulatorio per quelle che sono state le mie necessità ho trovato medici competenti e ottima accoglienza.
Fabio Saldamarco
Fabio Saldamarco
2022-10-04
Sono stato in questo centro di recente, per un problema alla spalla. Professionalità è l aggettivo che meglio può descrivere il lavoro svolto in questo studio. Un grazie particolare a Valeria per l accoglienza! Consigliato senza dubbi!
calogero cangialosi
calogero cangialosi
2022-09-23
Struttura molto moderna, il personale molto gentile e disponibile.

Articoli recenti

ORARI E RECAPITI

Lun. – Ven. 7.00 – 20.00
Sabato 8.00 - 13.00
+39 02 39628143  
Mobile e Whatsapp
+ 39 327 3695053
 
Email: info@neosmed.it
Privacy Policy Cookie Policy